°CHI SIAMO°

cc

Dottor Cardoso nasce nel 2014, con l’obbiettivo principale di realizzare il film documentario “Se di tutto resta un poco”, dedicato alla figura dello scrittore toscano Antonio Tabucchi.

Dottor Cardoso è un blog che intende sviluppare la riflessione e l’attenzione nei confronti di autori vicini e lontani a Tabucchi, dal Portogallo all’Italia, dall’Europa al mondo intero, passando per la pittura, la fotografia, l’arte e la cultura in genere, nel tentativo di diffondere le molteplici espressioni culturali che albergano in noi tutti, perché Dottor Cardoso sostiene la confederazione delle anime.

Chiunque è libero di avvicinarsi o di unirsi alla confederazione delle anime, come scrittore, come artista, con articoli, proposte. Dottor Cardoso non ha porte.

Scrivete a dottorcardoso@gmail.com.

Hanno scritto per noi: 

Marco Ambra, Adriano Benocci, Giulio Bufo, Francesco Caligaris, Ana Calyuri, Juliano Carrupt do NascimentoPaolo Catrambone, Cecigian, Carlo Colombo, Niccolò Cozzi, Lucia Dell’AversanaGiovanni Denaro, Michele DucceschiLuca Fazzini, Francesco Feola, Roberto Fetta, Sandro Fracasso, Matteo Garzi, Ilaria GrinSamuele ManciniMartina Matozzi, Sara Naldi, Andrea Olivieri, Stefano Pacini, Giovanni PaladiniCristina Patregnani, Mario PeraDiego PerucciLuca Perucci, Francesco Petruzziello, Eleonora RimoloValentina Sanesi, Andrea Siviero, Fabio Strinati.

Chiunque è libero di avvicinarsi o di unirsi alla confederazione delle anime, come scrittore, come artista, con articoli, proposte.

Dottor Cardoso non ha porte.

Scrivete a dottorcardoso@gmail.com.

Sosteniamo la confederazione delle anime

“[...] il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone. Il dottor Cardoso fece una piccola pausa e poi continuò: quella che viene chiamata la norma, o il nostro essere, o la normalità, è solo un risultato, non una premessa, e dipende dal controllo di un io egemone che si è imposto nella confederazione delle nostre anime; nel caso che sorga un altro io, più forte e più potente, codesto io spodesta l’io egemone e ne prende il posto, passando a dirigere la coorte delle anime, meglio la confederazione, e la preminenza si mantiene fino a quando non viene spodestato a sua volta da un altro io egemone, per un attacco diretto o per una paziente erosione.”

Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira, Feltrinelli, 1993

Amici:

AntonioTabucchi.it, Botequim, VittoriaIguazuEditora, RèSISTANCe, dmbmStefanoPacini, ValeSane, CasaLàFarmGallery, LaVocedelSerchio, Cecigian, Gizart, Ummagumma, CallmeIshmael, IlariaGrin, BallaCoiBauKarakirisushi, NiccoCozzi, CostruttoridiBabele, ZAT, LegadiCulturadiPiadena, MNAA, BNFCasaFernandoPessoaTheIdealTown, Bookpills, InLoopWithBooks, Francesca Volpi, CertosadiPontignanoLeLogge, UnTubo, HotelDomaLePiaggeFirenzeDavideBenatiPaoloDiPaolo, Vecchiano, CinemaTeatroOlimpiaFisiocriticiFestaDoCinemaItalianoLisboa, TerradiSienaFilmFestival, LaBombaCarta, TreRacconti, DynamoDoraCasaDelleLetterature, BibliotecaUniGe, FondazioneGiangiacomoFeltrinelli, UniFi, SantaChiara, PodereRachele, EchiVisivi

giulio-regeni